Skip to content

Accesso

Links

Cerca nel sito

Cerca nei siti amici

Atlantide F.de Gregori

Documenti - Geologia - Parco naturale di Ischigualasto

PARCO NATURALE DI ISCHIGUALASTO (Argentina)

Ischigualasto è una formazione geologica, oltre che un parco naturale, nella provincia di San Juan (nord-ovest dell' Argentina), presso il confine con il Cile.


Vedi foto ingrandita

Il Parco Provinciale di Ischigualasto è ricco di strati geologici risalenti al Tardo Triassico (periodo Carniano), circa 230 milioni di anni fa. In questo sito sono stati ritrovati resti fossili dei più antichi dinosauri conosciuti, in ottimo stato di conservazione. E' l'unica zona al mondo dove quasi tutto il periodo Triassico è rappresentato, sotto forma di strati di depositi rocciosi disposti in sequenza e rimasti da allora indisturbati. Questo ha permesso di studiare la transizione tra i dinosauri e gli antichi mammiferi. Le ricerche sono tutt'ora in corso.

Le pianure aride attorno alla formazione rocciosa sono note come la "Valle della Luna".
Nel Carniano questa area era vulcanicamente attiva ed era ricca di corsi d'acqua e caratterizzata da forti piogge stagionali. Vi si trovano tronchi d'albero pietrificati di
Protojuniperoxylon ischigualastianus. Questi alberi misuravano oltre 40 metri di altezza, il che attesta la presenza di una folta vegetazione a quel tempo. Sono stati pure ritrovati fossili di felci ed equiseti.

La maggior parte dei ritrovamenti fossili di tetrapodi del Parco riguardano Rincosauri e Cinodonti.
I Dinosauri rappresentano solo il 6% dei ritrovamenti, ma essi comprendono i più antichi rappresentanti delle due principali linee evolutive di dinosauri (Ornitischia e Saurischia).

Il carnivoro arcosauro Herrerasaurus rappresenta il più numeroso tra i dinosauri fossili della zona.

Un altro importante dinosauro putativo con caratteristiche primitive è l' Eoraptor Lunensis, ritrovato a Ischigualasto nei primi anni 1990.

Il sito nel 2000 è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio naturale dell' umanità.


rolago

fonte : http://en.wikipedia.org/wiki/Ischigualasto

ALTRI LINK DI INTERESSE

Cancha de Bochas

-Valle de la Luna-San Juan-Argentina-

Cancha de bochas è una pianura sabbiosa ove sono depositate formazioni sferiche, costituite del medesimo materiale del suolo. Non è noto il processo con cui si sono formate.

http://www.flickr.com/photos/ladigue_99/966840790/

http://www.flickr.com/photos/esther_mdq/1579034440/in/pool-675773n25

Journal of south american earth sciences 27-2009



IPOTESI SULL'ORIGINE DELLE BOCHAS

Alcune considerazioni sull'origine delle formazioni sferiche della Valle della Luna.

A questo proposito, si registrano pareri contrastanti : c'e' chi afferma che siano dovute a fenomeni di erosione, altri parlano di fenomeni vulcanici o caduta di meteoriti. Queste ultime ipotesi sono suffragate dal fatto che alcune bochas sembrano "fuse" tra loro, il che implicherebbe che , all'epoca della loro formazione, vi dovesse essere una temperatura molto elevata.

Le bochas sono costituite del medesimo materiale su cui sono adagiate, il quale, chissà come, si è condensato o fuso fino ad assumere quella forma perfettamente sferica.

Tale materiale è molto fragile e di consistenza cristallina. Si teme addirittura che esse non potrebbero sopportare eventuali scosse di terremoto.

Oggetti simili si ritrovano su alcune spiagge in Egitto, ma molto più piccoli e di forma non sferica, anche se ben levigati e gradevoli a vedersi.

Altre pietre, di forma alquanto sferica e più piccole di dimensioni rispetto alle bochas, sono costituite di ossido di silicio (come l'ossidiana) e si trovano nel deserto della Tunisia. Vengono denominate "lava balls".

La loro origine è dovuta all'impatto di un meteorite avvenuto in epoche preistoriche.

Nel documento seguente:

(Autore : Jerzy Zarzycki - 1991 - Technology & Engineering - 505 pagine)

http://books.google.it/books?id=D7Z8ywb3QggC&pg=PA227&lpg=PA227&dq=libyi...

si afferma che:

..In general, vitrification only occurs when molten lava reaches the surface of ..

e

..lava balls of almost pure SiO2 found in the Libyan desert come from meteor impacts.



rolago



AdaptiveThemes