Skip to content

Accesso

Links

Cerca nel sito

Cerca nei siti amici

Atlantide F.de Gregori

Julius Evola

«Ciò che vi è di "universale" in un essere sarà considerato come il meno, come quel che in esso vi è di meno reale, di più astratto, di incompiuto; nell'"individuale" si intenderà invece ciò che ha valore, ciò che va voluto, ciò che è più reale, la perfezione, o fine (τελoς), di un essere. Ma, com'è noto, è esattamente questa la veduta di uno dei massimi esponenti dell'antica nostra cultura, di Aristotele, il quale contro Platone affermò che i "generi" e le "idee" in tanto hanno realtà, in quanto si incarnino e si attuino negli individui. Questa veduta generale antimistica e antiuniversalistica, nel caratterizzare esattamente lo spazio del mondo occidentale in opposto a quello orientale, non esprime, anch'essa, che l'opposizione che in questo piano è determinata dal duplice riferimento a "verità guerriere" e "verità contemplative".»

Cenni biografici da Wikipedia
Fonte: http://it.wikipedia.org

Il simbolismo dell'aquila
Il «Gruppo di Ur»
La seconda religiosità
Il Principio
La realtà della palingenesi
Della "purità" come valore metafisico
Le radici del male europeo
Dioniso e la via della "mano sinistra"
Sul «regnum» e sulla spiritualità di Cesare
Senso e clima dello Zen
Pancatattva, il rituale segreto
Monsieur Gurdjieff (in francese)
Fonte: http://www.juliusevola.it

L'esoterismo di René Guénon
Il rituale segreto
Julius Evola: René Guénon, Oriente e Occidente
Fonte: http://www.esonet.org

Alcune opere dadaiste di Julius Evola
Fonte: http://www.futur-ism.it

Mazzo di fiori


Fonte della foto: http://www.futur-ism.it/

AdaptiveThemes