Skip to content

Accesso

Links

Cerca nel sito

Cerca nei siti amici

Atlantide F.de Gregori

Documenti / Antropologia / Ominidi

LA PREISTORIA DELL'UOMO

Ominidi


Vedi foto ingrandita

In africa sono stati ritrovati resti di antichi ominidi, questi ominidi sono i nostri progenitori infatti dalla loro evoluzione in milioni di anni è nata la specie attuale dell' homo sapiens, per datare questi scheletri e pietre fossili sono state utilizzate varie tecniche:
I metodi utilizzati nelle analisi si basano fondamentalmente sulle proprietà di decadimento di isotopi da parte di alcuni elementi pesanti: ogni isotopo radioattivo ha un tempo fisso di dimezzamento e quindi, misurandone la quantità contenuta nel fossile, è possibile risalire alla sua età. Gli isotopi utilizzati variano naturalmente a seconda che si debbano datare rocce più recenti o più antiche.

Metodo del Carbonio 14
Il metodo del carbonio 14 è impiegato per la datazione di reperti di origine organica o contenenti sostanze organiche risalenti al Neozoico (era quaternaria). Esso dimezza esattamente in 5730 anni, ed è sempre associato all'isotopo stabile 12C . E' chiaro che, finché l'individuo è vivo, ingerisce carbonio ma, non appena muore, la quantità del 12C non varia più. Varia invece la quantità dell'isotopo 14C; misurando il rapporto isotopico tra i due è facile risalire all'età del campione. In nessun modo però questo metodo potrà essere usato per datare campioni più vecchi di 30.000 anni.

Per fossili più antichi come quelli di dinosauro si usa il 40K (potassio), che decade in 40Ar (argo), oppure il 147Sm (samario) che decade in 143Nd (neodimio) con emissione di particelle alfa. Quest'ultimo è stato recentemente impiegato per rocce del periodo Archeano, più vecchie di un miliardo d'anni.

Metodo delle tracce di fissione
Il metodo delle tracce di fissione si basa sul decadimento dell'isotopo 238U: esso avviene, oltre che per emissione di particelle alfa, a causa della fissione spontanea. In altre parole, esso si disintegra in due nuclidi di massa intermedia ad alta energia cinetica. Sono le celebri "scorie" radioattive, tanto di attualità, dalla cui presenza è possibile risalire all'età di rocce vulcaniche.

4.4-4.5 milioni di anni AC nell' est Africa vi erano probabilmente ominidi della specie Ardipithecus ramidus.
(Scoperta di White, Wolpoff & Asfaw Aramis nel 1992-1993.trovati 17-40 individui).

4.2 - 3.9 milioni di anni AC nell'est Africa vi erano probabilmente ominidi della specie Australopithecus amanensis
( Scoperti vicino al lago Turkana/ Kanapoi da Maeve Leakey nel 1994-95 )

3.9 milioni di anni aC in Africa a Hadar vi erano probabilmente ominidi della specie australopithecus afarensis
(Scoperta di Donald Johanson e il suo team nel 1974-75. trovati i resti di 40 individui)

3.85 milioni di anni aC in Africa a Laetoli vi erano probabilmente ominidi
(Mary Leakey ha scoperto impronte di un ominide bipede nella cenere vulcanica)

3.5 milioni di anni aC nell' Africa Centrale e in Chad vi erano probabilmente ominidi della specie a. afarensis
(la mandibola di un ominide è stata scoperta 1500 miglia a ovest del corpo di Lucy)

3.3 milioni di anni aC nell'est Africa a Koobi Fora vi erano probabilmente ominidi della specie a. afarensis
(Richard Leakey e la sua crew hanno trovato resti di 150 ominidi, che vennero datati 1.8 milioni di anni aC in studi successivi)

3.2 milioni di anni aC in Sud Africa a Makapansgat vi erano probabilmente ominidi della specie a. afarensis

3.1 milioni di anni aC in Sud Africa a Sterkfontein vi erano probabilmente degli ominidi
(sono stati ritrovati dei resti)

2.9 milioni di anni aC in est Africa a Omo vi erano probabilmente ominidi della specie a. afarensis che si sono evoluti fino a 1 milione di anni aC diventando della specie h. erectus

2.6 milioni di anni aC in est Africa a Hadar vi erano probabilmente individui della specie homo habilis
( è stato rinvenuto il primo defintivo attrezzo lavorato a mano)

2.5 milioni di anni aC in est Africa vicino al lago Turkana vi erano probabilmente individui della specie homo habilis
(sono stati ritrovati due tipi di ominidi della specie h. rudolfensis, entrambi in apparenza facevano uso di attrezzi lavorati)

2.4 milioni di anni aC in est Africa vicino al lago Turkana vi erano probabilmente individui della specie australopithecus aethiopicus (E' stato trovato un robusto ominide forse un discendente di Lucy e la sua specie. il volume del cranio era di 410 cm3)

2.3 milioni di anni aC in est Africa a Afar vi erano probabilmente individui della specie homo habilis
(Sono tati ritrovati ominidi con un largo volume del cranio (600 cm3) e degli strumenti da scavo)

2.0 milioni di anni aC in Sud Africa a Kromdraai vi erano probabilmente individui della specie australopithes africanus e australopithecus robustus
(trovati da Raymond Dart e altri)

1.9 milioni di anni aC in Sud Africa a Swartkrans vi erano probabilmente individui della specie a. africanus e a. robustus
( il volume del cranio per l'africanus era di 442 cm3 per il robustus era di 530 cm3)

1.85 milioni di anni aC in est Africa a Olduvai vi erano probabilmente individui della specie australopithecus boisei con un volume del cranio di 510-530 cm3

1.8 milioni di anni aC in est Africa a Koobi Fora vi erano probabilmente individui della specie homo erectus
(Richard Leakey, Glynn Issac, Offer Bar Yosef e la loro crew trovarono ominidi fossili che vengono datati da 1.8 a 3.3 milioni di anni)

ominidi successivi a 1.8 milioni di anni aC sono stati trovati anche in altri continenti, vengono datati a 1.2 milioni di anni fa.

Fonte: kisanji.org
Fonte primaria : greatdreams.com





AdaptiveThemes